Regalino =)

Buongiorno a tutti!
Con immensa gioia faccio questo veloce post dopo aver ricevuto un regalino molto apprezzato da Francesca del blog “Pentole e allegria” , proprio per questo la ringrazio di cuore per aver scelto questo blog! =)

Le regole per accettare questo premio sono:
+ Mostrare il logo dell’award sul proprio blog
+ Ringraziare il blogger che ti ha nominato
+ Nominare altri 15 blog
+ Mettere il link dei tuoi nominati e informarli con un commento
+ Scrivere 7 cose su di te

Bene, mi svelo 7 cose su di me:
1) Adoro (da come si sarà capito) la pasticceria, nel momento in cui entro in cucina e inizio a decorare, pasticciare e creare per me esiste solo quel mondo, ci sono solo io e il mio dolce..così anche tutte le preoccupazioni, angosce, arrabbiature della vita quotidiana spariscono immediatamente per lasciare spazio solo alla tranquillità e all’immensa gioia!
2) Il mio sogno più grande è quello di avere una pasticceria tutta mia, nel mio stile, secondo i miei gusti con un enorme quantità di dolci di tutti i tipi per soddisfare i gusti di tutti i miei clienti
3) Da sempre adoro giocare con i bambini..stare con loro alla fine ti rallegra sempre e ti permette di liberare quel lato dell’infanzia che con le persone adulte, deve quasi sempre nascondere.
4) Adoro anche gli animali..in particolare sogno di andare a vivere in una casetta tutta mia per andare a prendere in canile un bel cucciolotto in modo da salvarlo e regalargli una vita migliore..sia per lui che per me..io sono una sostenitrice accanita del motto “I cani sono i migliori amici dell’uomo”
5) Nel mio cuore in particolare rimarrà il mio cagnolino Lillo..il cane dei miei zii, con lui c’era un rapporto davvero speciale e riconosceva sempre la macchina nella quale c’ero io e immancabilmente mi faceva sempre tantissime feste..ma sarebbe troppo lunga da raccontare tutta la nostra storia, e non vorrei finire con l’annoiarvi
6) Gli amici, dopo la famiglia, sono la cosa più importante ..cerco di dare a loro sempre il giusto spazio perchè alla fine sono convinta che nonostante tutte le cose che nella vita possono accadere, i veri amici non ti abbandoneranno mai, ma saranno sempre pronti a sostenerti e darti forza
7) Il luogo più importante per me, dove trascorro parte dell’estate e dove vado a rifugiarmi quando la quotidianità e la vita qui a Melegnano si fa troppo pesante è Spineto..un piccolo paesino del Piemonte, sconosciuto quasi a tutti ma che trovo terribilmente fantastico e stupendo..il contatto con la natura, l’aria buona e fresca che vi si respira e i tanti ricordi di infanzia..lo rendono davvero speciale e secondo me anche un pò magico =)

Ora passiamo ai nominati.. =)
http://www.ilpandizenzero.it/

http://cosaceinpentola.cucinare.meglio.it/
http://sempliceidea.blogspot.it/
http://www.friendlyplace.altervista.org/
http://www.ateliercucina.it/
http://unafamigliaaifornelli.blogspot.it/
http://blog.giallozafferano.it/sweetsweetme/
http://blog.giallozafferano.it/cookitup/
http://www.comecucinamamma.it/
http://untavoloperquattro.blogspot.it/
http://www.ledolcezzediviky.blogspot.it/
http://piattidifelicita.cucinare.meglio.it/
http://passionintheair.altervista.org/blog/
http://lenostrericettegs.blogspot.it/
http://letortedimarilena.blogspot.it/

Spero che questo post veloce vi sia piaciuto, vi abbia fatto conoscere qualcosina su di me ma anche altri blog con tante cose dolci e buone da scoprire!
Vi saluto e ci rivediamo presto con nuovi dolcetti =)
Un abbraccio a tutti!

Annunci

Torta di albicocche e mandorle

Una nuova torta al sapore di..frutta! Avendo trascorso qualche giorno in Piemonte dai miei nonni e avendo a disposizione della fantastica frutta coltivata direttamente nei campi ho deciso di realizzare questa iper e stra facile torta =)
Una torta che va benissimo per qualsiasi tipo di occasione ed è davvero buona..parola di vicini di casa, parenti e amici =)
Questa torta l’ho trovata nella rivista “Più dolci” e mentre ero in treno che viaggiavo mi ha incuriosito così una volta arrivata l’ho provata e che dire..approvata completamente!!! =)
Vi lascio dunque al procedimento!!

torta di mandorle e albicocche

Ingredienti
4 uova
180 gr zucchero
200 gr burro
200 gr farina 00
30 gr maizena-amido di mais
60 gr farina di mandorle
2 cucchiaini di lievito
1 pizzico di sale
300 gr albicocche
granella di zucchero q.b

Procedimento
Montare il burro ammorbidito a temperatura ambiente con 100 gr di zucchero fino ad ottenere un composto bianco e spumoso, unire i tuorli uno alla volta sempre con l’aiuto di uno sbattitore elettrico.
A questo punto montare gli albumi a neve ben ferma con lo zucchero residuo (80 gr) e incorporarli al composto precedente alternandoli alle due farine, lievito e sale setacciati, compiendo dei movimenti dal basso verso l’alto con una spatola o un cucchiaio di legno. Con lo stesso movimento aggiungere le albicocche pulite, snocciolate e tagliate a cubetti.
Versare l’impasto ottenuto in una tortiera da 26 cm imburrata e infarinata e cospargere la superficie con la granella di zucchero. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30-40 minuti (le temperatura e i minuti variano in base al forno che si possiede); per verificare la cottura, fare la prova stecchino: infilzare la torta con uno spiedino se esso esce pulito e asciutto la torta è cotta, altrimenti ultimare la cottura.

Meringa francese e all’italiana

Una ricetta base all’interno di tutta la pasticceria: le meringhe.
Esistono tre diverse preparazioni per le meringhe, in base al metodo utilizzato le meringhe assumono un nome diverso:
1) meringa francese :  si tratta di una meringa montata a freddo
2) meringa all’italiana: si tratta di una meringa preparata pastorizzando gli albumi
3) meringa svizzera, di cui non do la ricetta proprio perchè non l’ho mai provata; consiste nel realizzare una meringa a caldo (60-62°).

Iniziamo con la ricetta della MERINGA FRANCESE

meringhe

meringhe alla francese

INGREDIENTI
200 gr albume a temperatura ambiente (tiratelo fuori circa 2 orette prima)
400 gr zucchero semolato
2 gr cremor tartaro

PROCEDIMENTO
Iniziare la preparazione delle meringhe ponendo in una planetaria (si può usare anche uno sbattitore elettrico) gli albumi, azionare le fruste alla media velocità e iniziare a montare; aggiungere a pioggia lo zucchero con il cremor tartaro dopo qualche minuto ovvero quando gli albumi saranno diventati leggermente bianchi. Montare a neve fermissima il tutto fino ad ottenere un composto bianco, spumoso e ben solido. Per verificare che il composto sia correttamente montato: piegare leggermente la ciotola degli albumi se si spostano continuare a montare ulteriormente, se rimangono fermi e immobili proseguire con la ricetta.
A questo punto porre tutto l’impasto in una sac a poche con la bocchetta a stella e formare dei piccoli ciuffetti su una teglia ricoperta di carta da forno. Far asciugare le meringhe in forno preriscaldato a 90° per circa 3-4 ore, dovranno risultare ben solide e non gialle (il colore giallo viene dato dalla temperatura del forno troppo alta) ma bianche.
La meringa ben cotta dovrà essere leggera, friabile; se l’interno quindi risulta gommoso vuol dire che non è ancora cotta del tutto.

Approfondimento la resistenza di una meringa è data dalla quantità di zucchero, quindi su una dose di 200 gr di albumi, aggiungiamo 200 gr di zucchero la meringa risulterà estremamente fragile e leggera, se ne mettiamo 600 gr  la meringa risulterà si ben dura e resistente ma anche molto dolce, mentre a parer mio la dose doppia ovvero 400 gr di zucchero è la migliore in quanto si ottiene una meringa media sia di sapore che di resistenza.

Ora trattiamo della  MERINGA ALL’ITALIANA

meringhe all'italiana (2)

meringhe all'italiana


INGREDIENTI

120 gr acqua
400 gr zucchero
250 gr albume
100 gr zucchero

PROCEDIMENTO
Preparare prima di tutto lo sciroppo: in un pentolino porre acqua e 400 gr di zucchero semolato e cuocere sul fuoco fino a raggiungere i 121°. Arrivati a 115°, con una planetaria o con uno sbattitore elettrico, iniziare a montare gli albumi aggiungendo lo zucchero semolato a pioggia, infine unire a filo lo sciroppo precedentemente preparato che dovrà essere alla temperatura di 121°. Continuare a montare il tutto fino al completo raffreddamento.
A questo punto porre tutto l’impasto in una sac a poche con la bocchetta a stella e formare dei piccoli ciuffetti su una teglia ricoperta di carta da forno. Far asciugare le meringhe in forno preriscaldato a 90° per circa 3-4 ore, dovranno risultare ben solide e non gialle (il colore giallo viene dato dalla temperatura del forno troppo alta) ma bianche.

Torta per il compleanno di Nonna!

Ecco la torta che ho realizzato per il compleanno della mia carissima nonna, una vera e grandissima donna! Sa sempre sorridere, sa sempre affrontare le difficoltà della vita, sa sempre avere una buona parola per tutti, nessuna cosa la stanca ma anzi lei con una forza straordinaria è sempre pronta a far qualcosa. La mia nonna da anni e anni cucina per tutta la famiglia: per gli amici, per i parenti, per i vicini di casa..insomma per tutti; è proprio lei che mi ha insegnato a  fare la pasta fresca in casa..delle fantastiche lavagnette che con il ragù delizia i palati di tutti, è proprio lei che ogni estate mi lascia pasticciare e creare nella casetta di Spineto. Le voglio un mondo di bene alla mia nonna perché insieme al nonno, mi hanno trasmesso quelli che sono certa siano i veri valori da perseguire nella vita, i valori che anche io voglio trasmettere alle persone che mi stanno accanto.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

INGREDIENTI
Per il pan di spagna
6 uova
180 gr zucchero
180 gr farina 00
1 bustina di vanillina
Per la crema pasticcera al cioccolato
6 tuorli
150 gr zucchero
50 gr farina 00
500 ml latte
1 bustina di vanillina
100 gr cioccolato fondente
Per la bagna all’alchermes
100 gr acqua
45 gr zucchero
2 cucchiai colmi di alchermes
Per la glassa al cioccolato
200 gr cioccolato
100 ml panna
Per la decorazione finale
panna montata q.b
colorante rosso gel
pasta di zucchero rossa
PROCEDIMENTO
Realizzate il pan di spagna seguendo la ricetta che troverete qui
Realizzate la crema pasticcera al cioccolato seguendo la ricetta che troverete qui, con l’accortezza di aggiungere 100 gr di cioccolato tritato una volta cotta e ancora bollente.
(Vi consiglio di prepararli il giorno prima)
Preparate la bagna all’alchermes: in un pentolino mettete l’acqua e lo zucchero e a fuoco medio far raggiungere il bollore, in seguito togliete dal fuoco e lasciate raffreddare completamente ; aggiungete così, l’alchermes.
Procedete quindi all’assemblaggio: tagliate il vostro pan di spagna a metà e inzuppatelo usando  un pennello (o ancor meglio  una bottiglia per bagne) con la vostra bagna preparata in precedenza; farcitelo con la crema e infine,assemblatelo.
Preparate, infine, la vostra glassa di cioccolato: in un pentolino versate la panna fresca e fatela sfiorale il bollore; nel frattempo spezzettate il cioccolato. Una volta pronta la panna, versatela bollente nel cioccolato e mescolate con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo; lasciatela raffreddare per una 15 minuti circa. A questo punto,ricoprite interamente il vostro pan di spagna.
Lasciatelo riposare per circa mezz’oretta/un’ oretta fino al completo indurimento della crema.
Montate un po’ di panna fresca: dividete quindi la panna in due parti e ad una aggiungete un po’ di colorante in gel rosso e mescolate con un cucchiaio dal basso verso l’alto. Con una bocchetta a stella realizzare dei piccoli ciuffetti di panna.
Con la pasta di zucchero realizzate alcuni cuoricini e la scritta che preferite, infine del piccoli fiorellini.

Ecco le altre foto della torta!
IMG_0304

IMG_0302
IMG_0315

 IMG_0350

Ecco le altre foto del compleanno!

IMG_0337
IMG_0317
IMG_0316
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
IMG_0323
IMG_0330
Passate a trovarmi anche:
nella mia pagina di facebook  http://www.facebook.com/ilmondodiellys
nel mio canale youtube http://www.youtube.com/user/IlmondodiEllys

Tronchetto di Natale – My sweet little place

Buona Serata a tutti voi!
So già che chi avrà letto il titolo di questo articolo avrà pensato “Ma non siamo un po’ fuori tema?!”
In effetti sì, siamo completamente fuori tema in quanto il tronchetto di natale (“Bûche de Noël” ) si dovrebbe preparare nelle vacanze natalizie e non sicuramente a febbraio XD.
Però ho deciso di proporvi questo dolce che a me fa letteralmente impazzire, perché con l’occasione partecipo ad un contest meraviglioso ovvero il contest “My Sweet Little Place”.

Al quale avevo già partecipato con questa ricetta : Torta Dani

DESCRIZIONE (da aggiungere alla prima)
Ci troviamo nel periodo natalizio infatti la pasticceria è decorata con tantissime luci colorate ai bordi della porta e della scritta della pasticceria.
La vetrina è decorata sempre con svariate torte, biscotti e cupcakes tutti rigorosamente a tema natalizio. A lato della vetrina vi si trova anche una graziosa casetta fatta di pan di spagna al cioccolato, decorata con glassa e confetti colorati: una semplice creazione per festeggiare il primo natale della pasticceria insieme a tutti i clienti, infatti il giorno della Vigilia, la pasticceria taglierà la casetta e ne regalerà un pezzetto a tutti i clienti che vi entreranno.
L’interno della pasticceria presenta diverse decorazioni natalizie ma sempre disposte in maniera da non risultare estremamente eccessive.
Oltre i tre banconi sempre presenti nella pasticceria, ve ne è un altro provvisorio e dedicato alle feste particolari contenente, in questi casi, diversi tipi di dolci natalizi: pandori, panettoni, biscotti colorati e a forma di stella, di babbo natale, di fiocco di neve, di renna, di calza ma anche svariati cupcakes decorati con frosting rossi e tanti altri colori vivaci e accesi.
Tra tutti questi dolci è presente il dolce che domina la scena ovvero il tronchetto di natale.

IMG_0204
INGREDIENTI

Per la pasta biscotto
1 vanillina
5 uova
10 gr miele
100 gr farina
140 gr zucchero
Per la crema pasticcera
500 ml latte
6 (solo tuorli) uova
180 gr zucchero
70 gr zucchero
1 vanillina
50 gr cacao in polvere
Per la crema ganache
400 ml panna fresca
400 gr cioccolato fondente
50 gr burro

PROCEDIMENTO
Prima di tutto iniziate a preparare la base del vostro tronchetto ovvero la pasta biscotto: Iniziate dividendo i tuorli dagli albumi; in seguito sbattete i tuorli per almeno 10 minuti con 90 gr di zucchero, con il miele e con la vanillina fino ad ottenere un composto chiaro e molto spumoso. A questo punto montate gli albumi a neve ma non troppo ferma con il restante zucchero: è importante che gli albumi non siano montati a neve ferma per non formare grumi quando li unirete ad altri ingredienti. Unite i due composti con una spatola compiendo movimenti dal basso verso l’alto in modo tale da non smontare il tutto. Per finire, aggiungete la farina setacciata molto poco alla volta, amalgamandola con la spatola sempre con movimenti dal basso verso l’alto. 
Stendete l’impasto su un foglio di carta forno e livellatelo con una spatola piatta e liscia; infornate in forno statico già caldo a 200° per 6-7 minuti, ovvero fino a quando la superficie del dolce diventerà appena dorata: ricordatevi di non aprire mai il forno che tratterrà al suo interno l’umidità.
Togliete la vostra pasta biscotto dal forno e poggiatela subito con tutta la carta forno su di un piano. Spolverizzate  la superficie della pasta biscotto con dello zucchero semolato, in modo che non si attacchi e ricopritela con della pellicola anche sotto i lati: con questa operazione la pasta biscotto raffreddandosi tratterrà al suo interno tutta l’umidità che servirà a renderla elastica e l’aiuterà a piegarsi senza creparsi o rompersi. Lasciate raffreddare.
Nel frattempo che la vostra pasta biscotto si sta raffreddando preparate la crema pasticcera: Mettete il latte (tranne un bicchiere) con la bustina di vanillina in un pentolino e portate a sfiorare il bollore. Una volta pronto lasciate in infusione per 10 minuti (lasciare sul fuoco spento). Nel frattempo, mettete i tuorli in una ciotola e aggiungete lo zucchero sbattendo con una frusta a mano fino a farla diventare una crema, subito dopo, continuando a sbattere, aggiungete la farina setacciata, in seguito, aggiungete il bicchiere di latte a filo, fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungete questo composto nel pentolino con il latte e fate cuocere il tutto a fuoco dolce fino a che non si addenserà. Una volta pronto, togliete la vostra crema dal  fuoco e aggiungetele sempre mescolando con una frusta il cacao setacciato, una volta amalgamato, versate la crema in un contenitore rettangolare abbastanza grande e mettete sopra la pellicola trasparente che deve andare a toccare proprio la superficie della crema, in questo modo la crema non formerà alcuna crosticina in superficie e rimarrà morbida. Ora ponetela nel frigorifero a raffreddare anch’essa.
Una volta pronti, farcite il vostro rotolo con la crema, stendendola su tutta la superficie e  ricordandovi di lasciare qualche cm vuoto vicino ai bordi. Arrotolate con cura il dolce e  avvolgetelo con della carta forno e ponetelo almeno un’ora nel frigorifero a raffreddare.
Nel frattempo preparate la vostra ganache: in un pentolino ponete la panna fresca e il burro (volendo,quest’ultimo potete anche ometterlo) e portate quasi ad ebollizione i due ingredienti a fuoco basso. A questo punto togliete il tegame dal fuoco e aggiungetelo a filo nella ciotola con il cioccolato fondente precedentemente tagliato a pezzetti, mescolando con una frusta a mano fino al completo scioglimento. Aspettate che il vostro composto si sia completamente raffreddato (magari mettetelo in frigo per una mezzora) e in seguito mettete la vostra crema in una ciotola molto ampia contenente acqua fredda e  ghiaccio. Con uno sbattitore elettrico montate il composto, fino a quando diventerà cremoso, denso e solido (impiegherete almeno 5-6 minuti).
Procedete adesso in questo modo: togliete il rotolo, ormai freddo e compattato, dalla carta forno e ponetelo sul piatto da portata; tagliate le estremità del vostro rotolo (tenendole da parte) e ricoprite tutto il rotolo con parte della ganache, ora fate aderire le due estremità al dolce, mettendole una sopra il voce mentre l’altro su un lato del rotolo in modo da conferirgli l’aspetto tipico del tronchetto. Con al vostra ganache ricoprite anche queste ultime parti, lasciando ben visibili le parti tagliate in diagonale a forma di spirali; infine rifinite i bordi creando dei ciuffetti di ganache.
A questo punto decorate con le decorazioni che avrete precedentemente fatto con la pasta di zucchero, ovvero agrifogli, stelle di natale e stelline d’oro senza dimenticare i lecca-lecca realizzati in miniatura.
Ponete in frigo per almeno 2 ore e poi servite, magari con un po’ di panna montata.

Ricetta presa dal sito GialloZafferano 

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta =) Un abbraccio enorme a tutti voi!!!

Premiiii

Buona sera a tutti =)
Purtroppo neanche quest’oggi pubblicherò una ricetta, perchè con mia grandissima gioia, orgoglio e tanta tanta felicità volevo ringraziare in particolare due persone che mi hanno donato (virtualmente) due fantastici premi per questo blog =)
Qualche settimana infatti, ho ricevuto e ho letto questi due articoli quindi (anche se un pò in ritardo) volevo assolutamente cambiare con questo meraviglioso regalo che mi hanno fatto:

PRIMO PREMIO

premio 1Ringrazio in particolare il blog di Tuttocronaca in cucina per avermi scelto per questo premio..l’ho apprezzato davvero davvero molto!
Le regole
1. Copia e inserisci il premio in un post
2. Ringrazia la persona che te l’ha assegnato e crea un link al suo blog
3. Racconta 7 cose di te
4. Nomina 10 blog a cui vuoi assegnare il premio e avvisali postando un commento nella loro bacheca

Allora di me posso raccontare che:
1) Adoro (da come si sarà capito) la pasticceria, nel momento in cui entro in cucina e inizio a decorare, pasticciare e creare per me esiste solo quel mondo, ci sono solo io e il mio dolce..così anche tutte le preoccupazioni, angosce, arrabbiature della vita quotidiana spariscono immediatamente per lasciare spazio solo alla tranquillità e all’immensa gioia!
2) Il mio sogno più grande è quello di avere una pasticceria tutta mia, nel mio stile, secondo i miei gusti con un enorme quantità di dolci di tutti i tipi per soddisfare i gusti di tutti i miei clienti
3) Da sempre adoro giocare con i bambini..stare con loro alla fine ti rallegra sempre e ti permette di liberare quel lato dell’infanzia che con le persone adulte, deve quasi sempre nascondere.
4) Adoro anche gli animali..in particolare sogno di andare a vivere in una casetta tutta mia per andare a prendere in canile un bel cucciolotto in modo da salvarlo e regalargli una vita migliore..sia per lui che per me..io sono una sostenitrice accanita del motto “I cani sono i migliori amici dell’uomo”
5) Nel mio cuore in particolare rimarrà il mio cagnolino Lillo..il cane dei miei zii, con lui c’era un rapporto davvero speciale e riconosceva sempre la macchina nella quale c’ero io e immancabilmente mi faceva sempre tantissime feste..ma sarebbe troppo lunga da raccontare tutta la nostra storia, e non vorrei finire con l’annoiarvi
6) Gli amici, dopo la famiglia, sono la cosa più importante ..cerco di dare a loro sempre il giusto spazio perchè alla fine sono convinta che nonostante tutte le cose che nella vita possono accadere, i veri amici non ti abbandoneranno mai, ma saranno sempre pronti a sostenerti e darti forza
7) Il luogo più importante per me, dove trascorro parte dell’estate e dove vado a rifugiarmi quando la quotidianità e la vita qui a Melegnano si fa troppo pesante è Spineto..un piccolo paesino del Piemonte, sconosciuto quasi a tutti ma che trovo terribilmente fantastico e stupendo..il contatto con la natura, l’aria buona e fresca che vi si respira e i tanti ricordi di infanzia..lo rendono davvero speciale e secondo me anche un pò magico =)

SECONDO PREMIO

Anche per questo secondo premio ringrazio con tutto il mio cuore il blog di Sweet Vanilla  premio 2

Questo il regolamento:
1) pubblicare il logo del premio in un post o nel tuo blog.
2) rispondere a 10 domande su te stesso;
3) nominare 10 bloggers favolosi;
4) far sapere ai tuoi contatti che li hai nominati;
5) citare la persona che ti ha nominato con collegamento al suo blog.

Ecco le domande a cui dovrò rispondere:

– Colore preferito: il colore pesca
– Animale preferito: cagnolino =)
– Numero preferito: mh..14!
– Drink analcolico preferito: Elisir
– Preferisci Facebook o Twitter? Facebook!
– Modello preferito:  La mia nonna..è una donna fantastica, sempre disponibile per tutti, estremamente generosa e sempre con il sorriso sulle labbra..lei è il mio modello al quale cerco di ispirarmi.
– Giorno preferito della settimana: sabato
– Fiore preferito: girasole

Ecco arrivato il momento di nominare i 10 blog/siti ai quali dedico questi due fantastici e bellissimi premi (l’ordine è assolutamente causale)
1) Tuttocronaca in cucina 
2) Sweet Vanilla 
3) Pan di Zenzero
4) Una famiglia ai fornelli
5) Le ricette del Friendly Place
6) Come cucina mamma
7) Pasticci di Mary’s Dream
8) Il tripudio della Fantasia
9) Piatti di Felicità 
10) Sapori e Dissapori

Vi invito a visitare tutti blog che ho elencato perchè sono davvero unici e bellissimi, troverete un sacco di ricette, di articoli stupendi!
Un abbraccio a coloro che mi seguono costantemente e anche a chi ha letto solamente qualche articolo!

My sweet little place – Torta Dani

  “MY SWEET LITTLE PLACE”

Buongiorno a tutti voi!!!
So benissimo di aver già postato questa ricetta ma la ripropongo per un fantastico concorso al quale Alessia di Pan di Zenzero  mi ha gentilmente invitata e così ho deciso di partecipare.
Ciò che mi ha colpito di più ma soprattutto ciò che mi ha spinto a partecipare è stata l’originalità contenuta in questo concorso non che la grande passione che chi l’ha creato, ci ha messo; in particolare mi ha colpito il fatto che chi partecipa in un modo o nell’ altro deve tirare fuori la propria passione e comunicarla a tutti gli altri.
Il concorso consiste in una descrizione del nostro luogo ideale, il luogo che prima o poi nella vita vorremmo veder costruito, in modo da realizzare il sogno di una vita; accompagnata a questa descrizione ci deve essere una ricetta che presenteremmo proprio in questo nostro spazio.
La ricetta che presento quindi per questo concorso, è una torta alla quale sono molto legata, che mi ha dato un sacco di soddisfazioni e che mi ha dato modo di liberare al massimo la fantasia: Torta Dani.
La Torta Dani infatti è la torta che ho creato e realizzato per il compleanno della mia mamma, la mia prima torta ideata da me. E’ una torta al cioccolato e nocciole con due strati di ganache e ricoperta da una glassa al cioccolato e panna, accompagnata da decorazioni di fiorellini in pasta di zucchero così come la scritta. (eh sì alla mia mamma, ma anche a tutta la famiglia piace il cioccolato)
Mi auguro che la mia (un po’ lunga) descrizione del mio luogo vi possa piacere e possa arrivarvi fino al vostro cuore per trasmettervi tutta la mia passione, senza annoiarvi troppo.
Ringrazio ancora il sito Pan di zenzero, non che la sua amministratrice per avermi dato la possibilità, con questo bellissimo concorso, di descrivere una parte del mio cuore ovvero il mio grandissimo sogno, che è lì e che aspetta di essere realizzato.
Buona giornata!
Un bacione e un abbraccione a tutti voi!

LA PASTICCERIA “IL MONDO DI ELLYS”
Quella dell’università, del dopo liceo è stata una scelta molto complicata per me: tutti mi facevano domande, tutti davano per scontato che avrei frequentato l’università, mi sarei laureata e avrei iniziato un lavoro..insomma,come tutte le persone che avevano fatto un liceo; ma io non ero sicura di voler quel futuro, io non ero sicura che il mio cuore mi stava indirizzando verso quella strada e così iniziai a farmi domande su domande,iniziai a essere davvero confusa.. tutti mi dicevano che, quello che definivo come il mio sogno di diventare una pasticcera, era difficilmente realizzabile e che forse si sarebbe potuto avverare, ma sicuramente almeno dopo aver avuto una laurea sicura.
Un pomeriggio però, il mio miglior amico mi chiese:
“Eli ma qual è il tuo sogno più grande?”
“Il mio sogno è aprire una pasticceria..diventare una pasticcera e trasmettere a tutte le persone che vi entreranno questa mia passione così grande, intensa e importante per me”
Da questa risposta dettata dal cuore e dall’ istinto, tutto fu subito più chiaro, tutto appariva così estremamente semplice e da lì sul mio volto apparve un sorriso sincero, da lì capii che era questo che il mio cuore mi stava dicendo e che questa è la strada che devo percorrere.
Ora a tutte le persone che me lo chiedono, con forza, grinta ed energia dico: io da grande voglio aprire una pasticceria.
Una pasticceria chiamata “Il mondo di Ellys”, che anche se situata in una cittadina di provincia, rimane comunque conosciuta da tutti per l’ambiente accogliente e famigliare e i fantastici dolci che vi si possono trovare.
Dall’ esterno la pasticceria è un locale abbastanza grande, l’entrata è permessa da una porticina, di fianco alla quale vi è una grande vetrata, dove sono esposte una grande quantità di torte: colorate in pasta di zucchero e piene di tantissimi dettagli come per esempio fiori realistici o stelline illuminate di oro, torte su due o tre piani decorate con diversi temi a seconda del periodo in cui ci si trova, mentre alcune delle torte sono disposte su piani rialzati in modo da creare dinamicità e armonia nella composizione; il piano della vetrina viene completato e riempito con dei biscotti molto semplici a forma di cuore, di stella, di fiore, biscotti quadrati, biscotti a cerchio insomma biscotti anch’ essi decorati, alcuni di pasta di zucchero mentre altri più raffinati, con la ghiaccia reale. Ciò che risalta di più in mezzo alla vetrina è una torta a cinque piani rappresentate la pasticceria stessa con la maggior parte dello staff presente e con tanti oggettini riguardanti sia gli strumenti necessari utilizzati per realizzare i dolci sia i dolci stessi, realizzati tutti in miniatura; sull’ ultimo piano di questa torta si trova una ragazza con un grande sorriso, dai capelli marroni ricci e una camicia da pasticcera con inciso il proprio nome d’arte “Ellys”.
Al di sopra dell’entrata e della vetrina di esposizione c’è l’insegna con il nome della pasticceria, di color panna con diverse sfumature di rosso scuro ai bordi; mentre la vetrina è particolare nella sua decorazione perché agli angoli presenta delle torte a più piani e cupcakes dipinti a mano; il resto dell’esterno della pasticceria è sul marroncino scuro a parte la porticina di colore panna che richiama la scritta.
Una volta entrati, ci si trova davanti ad un locale molto spazioso e molto ampio, le pareti sono di un colore molto caldo e accogliente, tendente al color pesca con qualche sfumatura di rosso e sono decorate con le foto di tutte le dolci creazioni che hanno segnato la storia della pasticceria, con le foto di famiglia e degli amici e con le foto di tutti i clienti abituali, invece agli angoli del locale vi si possono trovare alcune piante con tanti fiori sbocciati che emanano un profumo dolce e fresco allo stesso tempo, il quale mischiandosi con il profumo dei dolci appena sfornati, forma un profumo unico che risulta essere estremamente delicato, deliziando così tutti i clienti; poi ci si trova di fronte a tre banconi divisi in tre diverse categorie.
Il primo bancone è per le torte classiche, dove vi si possono trovare: torte allo yogurt,ciambelle normali o bicolori o alla frutta,crostate alla nutella o alla marmellata o alla frutta, red velvet cake, angel cake,torte al cioccolato, torte alle mele, torte con diversi tipi di frutta, devil’s food cake, saint honore, sacher, torte pere e cioccolato, torta caprese, plumcake, cheesecake, mud cake ma anche rotoli farciti con tante creme diverse o torte al cioccolato e ciliegie.
Il secondo bancone è quello destinato ai biscotti e alla piccola pasticceria, dove sono posti: biscotti con la nutella o con la marmellata, biscotti al miele, biscotti ai fiocchi d’avena, biscotti da the,savoiardi, brutti ma buoni,biscotti girandola, canestrelli,cantucci, cookies, lingue di gatto, rose del deserto, biscotti al cocco e al cioccolato, baci di dama, finte pesche all’alchermes, muffin ai gusti più diversi e brownies; ma anche cioccolatini, dolcetti di cornflakes e cioccolato, bignè con diverse creme, cannoli siciliani, cannoli con panna o crema pasticcera, tartellette alla frutta, fiamme di cioccolato e tanti altri tipi di pasticcini particolari.
Il terzo bancone invece è quello dedicato al cake design, infatti contiene tantissime torte decorate in pasta di zucchero differenti in forme e decori tra loro (tra le quali vi si trova anche la “Torta Dani”), ma anche cupcakes con frosting colorati e per finire anche biscotti sempre ricoperti in pasta di zucchero.
Su tutti i tre banconi vi sono più vassoi, nei quali sono disposti delle piccole porzioni di torte e mini biscotti, realizzati in modo da essere un assaggio, così da poter permettere ai clienti di scegliere ciò che piace di più.
Su un lato vi sono due frigoriferi grandi e trasparenti, le persone possono scorgere ciò che vi è dentro: essi contengono creme pasticcere, creme al cioccolato, bicchierini al tiramisù, bicchierini con panna e cioccolato, semifreddi a tutti i tipi di gusti, torte gelato ma ovviamente, non possono mancare le torte con le decorazioni di panna.
Sulla destra poi, vi si può scorgere una porta che da su un’altra stanza della pasticceria, ovvero il bar, costruito per accogliere persone di tutte le età: dai bambini che vogliono fare la merenda dopo la scuola, dai ragazzi che vogliono semplicemente una cioccolata calda in inverno oppure un frappé in estate, dai lavoratori che si recano lì per il caffè e la brioche della mattina, dalle signore o dai signori più anziani che vogliono passare la mattinata, chiacchierando con i amici di vecchia data.
Nel bar si trova un bancone adatto a servire i propri clienti, mentre nella restante parte del locale sono disposti tavoli di diverse dimensioni, accompagnati da piccole poltroncine che permettono ai clienti di restare comodi; al centro di ognuno dei tavoli c’è un piccolo vasetto riempito di acqua e contenente fiori di diversi tipi sempre freschi e due libretti rilegati, contenenti tutti i dolci presenti nel bar con le relative foto e tutte le bevande possibili. Il colore del bar è sempre sul colore pesca, i tavolini sono di color bianco mentre le poltroncine sono di un colore rosso più chiaro.
Questa pasticceria è particolarmente conosciuta, oltre che per la grande quantità di tutti i vari tipi di dolcetti e di torte che vi si possono trovare, anche per la gentilezza e la cordialità del personale, che è sempre pronto a servire e ascoltare le richieste dei propri clienti.

TORTA DANI

torta dani

INGREDIENTI
Per la torta al cioccolato e nocciole
6 uova
160 gr zucchero semolato
30 gr cacao
160 gr farina 00
50 gr nocciole tostate e tritate
60 gr burro
burro e farina per lo stampo di 24-26 cm
Maraschino per la bagna
Per la ganache al cioccolato
400 ml panna
200 gr cioccolato al latte
150 gr cioccolato fondente
Per la glassa cioccolato e panna
300 gr cioccolato fondente
150 ml panna


PROCEDIMENTO

Preparate la base della vostra torta: sbattete con le fruste elettriche le uova con lo zucchero fino ad ottenere una crema densa e raddoppiata di volume (ci vorranno almeno 20 minuti); aggiungete il cacao, la farina setacciati, con una spatola compiendo dei movimenti dal basso verso l’alto in modo da non smontare il vostro composto, in seguito aggiungete le nocciole, mescolando sempre con lo stesso procedimento. Infine aggiungete il burro molto caldo sciolto precedentemente a bagnomaria. Imburrate e infarina una tortiera del diametro di 24 cm e cuocete la vostra torta in forno preriscaldato a 170° per circa 30-40 minuti (le temperature e la durata della cottura variano sempre in base al vostro forno). Per verificare la cottura fate la prova stecchino: con uno stecchino infilzate la vostra torta, se esso uscirà asciutto e pulito, la vostra torta è pronta altrimenti ultimate la cottura.
Proseguite con il procedimento della ganache: in un pentolino antiaderente ponete la panna appena tolta dal frigo e fatele sfiorare il bollore,nel frattempo in una ciotola spezzettate il vostro cioccolato. Una volta pronta la panna, unitela bollente al cioccolato e con una frustra a mano, iniziate a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. A questo punto ponetela in frigo per un quart’ora, in modo che si raffreddi per bene. Trascorso il tempo necessario, tiratela fuori e preparate una ciotola con del ghiaccio e dell’acqua fredda; ponete la vostra ciotola con il composto di panna e cioccolato sopra di essa, in modo da creare un bagnomaria freddo e con il vostro sbattitore elettrico montate il composto per almeno 10 minuti: dovrà risultare soffice e più chiaro.
Preparate infine la crema al cioccolato e panna, seguendo lo stesso procedimento della ganache senza però montarla con le fruste.
Proseguite con il montaggio: tagliate la vostra base in tre dischi e spennellateli con un po’ di maraschino, farcite i due dischi con la ganache e sovrapponeteli; infine ricopritela con la crema. Lasciatela riposare in frigorifero per almeno 2 ore.
Una volta pronta potrete decorarla nel modo in cui più vi piace..io le decorazioni le ho realizzate in pasta di zucchero. La scritta semplicemente con la pasta di zucchero bianca facendo un lungo rotolino e modellando le lettere; per i fiorellini invece, li ho realizzati con gli stampini adatti e con della pasta di zucchero bianca e rossa!

DSCN5006

DSCN5023